Ftse Mib, seduta positiva, le resistenze si avvicinano. La stabilizzazione del quadro politico italiano favorisce la discesa dello spread Btp-Bund, ormai da alcune sedute al di sotto dei 140 punti base, e il recupero del comparto bancario. A sostenere le banche e' anche la ripresa delle operazioni TLTRO con le condizioni favorevoli che la Bce ha annunciato dopo il meeting di settimana scorsa. Grazie all'avanzata delle banche il Ftse Mib ha ben figurato tra gli altri principali indici europei, sovraperformando ad esempio il Dax, e si e' avvicinato alla resistenza offerta a 22229 punti dal massimo del 13 settembre. La rottura di quei livelli sarebbe un segnale positivo anche se l'ostacolo successivo e' relativamente vicino, posto a 22357 punti, dove si colloca il top del 25 luglio. Solo il superamento anche di questo riferimento segnalerebbe il termine della prolungata fase laterale che l'indice ha disegnato dai massimi di aprile prospettando la ripresa dell'uptrend visto nella prima parte dell'anno, con obiettivi in quel caso in area 23100/150 almeno. Sotto i 22000 punti il test di area 22230 si allontanerebbe ed emergerebbe invece il rischio di movimenti verso 21700, base del canale crescente che contiene il rialzo dai minimi di meta' agosto, ultimo sostegno prima della ricopertura del gap rialzista del 4 settembre con base a 21500 circa.

(AM - www.ftaonline.com)