Il future Ftse Mib rimbalza ma per ora non inverte il trend ribassista. Il future Ftse Mib ha ritracciato con il top di venerdi' a 21445 punti il 38,2% di ritracciamento, percentuale di Fibonacci, del ribasso della singola seduta di mercoledi' (si tratta di una candela giornaliera di tipo "marubozu", elemento che rappresenta un trend dentro al trend e che spesso condiziona con i suoi ritracciamenti tutto il movimento). Solo la rottura di 21600, 61,8% di ritracciamento della seduta del 2 ottobre permetterebbe una estensione del rimbalzo verso i 22000 punti almeno, dove transita la trend line che parte dai massimi di maggio 2018 per incontrare quelli di luglio, testata piu' volte senza successo a settembre. Oltre area 22000, resistenza da superare in chiusura di seduta, atteso il test di 22500 almeno. La mancata rottura di 21600 potrebbe invece riproporre il test della media mobile esponenziale a 200 giorni, passante a 21020 circa e praticamente coincidente con il top del 22 agosto, ultimo supporto prima della ricopertura del gap del 19 agosto a 20335 punti.

(AM - www.ftaonline.com)