Gefran ha toccato con il massimo del 10 settembre a 6,76 euro il lato alto del canale ribassista disegnato dal top di inizio marzo, una resistenza coincidente con il 38,2% di ritracciamento (percentuale di Fibonacci) del ribasso dal top di marzo. Un canale e' una porzione di grafico compresa tra due linee parallele all'interno del quale si muovono i prezzi per un certo periodo. La rottura del lato alto di un canale ribassista e' un segnale di forza perche' rappresenta un primo indizio di un migliorato atteggiamento del mercato nei confronti dello strumento. Quando invece il limite superiore di un canale crescente viene rispettato c'e' un elevato rischio di movimenti verso il lato opposto del canale, in questo caso la linea parallela alla resistenza, tracciata dai minimi di inizio giugno e passante attualmente in area 5,35 euro. La rottura di area 6,70/75 (max oggi a 6,64 euro) potrebbe quindi innescare una fase positiva diretta almeno fino a 7,10, 50% di ritracciamento della discesa dal picco di marzo. Resistenza successiva a 7,45 circa. La violazione dei 6,34 euro, massimi del 12 e del 13 agosto, in chiusura di seduta, farebbe invece temere la ripresa del downtrend all'interno del canale.

(AM - www.ftaonline.com)