Gequity, quotata sul MTA di Borsa Italiana, rende noto che in data 15 aprile 2019 il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato il progetto di bilancio d'esercizio al 31 dicembre 2018, che evidenzia il conseguimento dei seguenti risultati:
- Ebitda pari a -0,7 milioni di Euro (rispetto a -0,5 milioni di Euro del 31 dicembre 2017)
- Risultato netto pari a -0,9 milioni di Euro (rispetto a -0,9 milioni di Euro del 31 dicembre 2017)
- PFN pari a -1,2 milioni di Euro (rispetto a -0,8 milioni di Euro del 31 dicembre 2017)

L'esercizio 2018 si è chiuso con un risultato *negativo di Euro 917 mila. Il *patrimonio netto *è risultato pari a Euro 255 mila. Si rileva una *forte diminuzione delle passività correnti, che ammontano a Euro 956 mila.

*Valutazioni degli Amministratori sulla continuità aziendale
*L'evoluzione dei fatti societari ha indotto gli Amministratori a ritenere che Gequity abbia la capacità di proseguire la propria attività nel presupposto della continuità aziendale, dove per continuità aziendale deve intendersi la capacità della Società di agire quale entità in funzionamento ed equilibrio per un arco temporale di almeno 12 mesi dalla data di redazione della presente relazione finanziaria.

L'azionista di maggioranza, HRD Italia S.r.l. (nel prosieguo anche "HRD"), ad esito dell'OPA obbligatoria totalitaria lanciata sulle azioni Gequity nel mese di ottobre 2017 e conclusasi nel mese di dicembre 2017, deteneva a inizio anno 2018 nr. 54.334.947 azioni, pari al 50,861% del capitale sociale. Successivamente, a seguito dell'ultima finestra di conversione dell'esercizio di opzione del warrant conclusasi in data 31/01/2019 e che la società ha deciso di non prorogare, mantenendo lo stesso numero di azioni, la percentuale di controllo è lievemente scesa al 50,849%, in presenza di un numero totale di azioni pari a nr. 106.855.828 e simultaneo aumento di Capitale Sociale totale di euro 1.656,50. Al 31 dicembre 2018, il numero complessivo di azioni era di nr. 106.826.193, con un aumento di Capitale Sociale di Euro 174,75 rispetto al 31 dicembre 2017.