Giglio Group *– prima piattaforma di e-commerce 4.0 quotata dal 20 marzo 2018 sul mercato MTA-STAR di Borsa Italiana, rende noto che, in data 20 dicembre 2018, nell'ambito del processo di focalizzazione strategica sull'ecommerce, ha sottoscritto con *GM Comunicazione s.r.l., Società che fa riferimento agli imprenditori Marco e Giovanni Sciscione, già editore di varie reti televisive italiane nazionali, un accordo per la cessione a GM della autorizzazione di fornitore di servizi di media audiovisivi, associata alla numerazione 65 del digitale terrestre, per il canale televisivo nazionale "IBOX65".

L'accordo è immediatamente efficace, fermo restando l'adempimento delle formalità previste dalla legge per il trasferimento dell'autorizzazione, e si configura come una cessione della sola autorizzazione.

La valorizzazione complessiva del canale è di 1.9 milioni di euro, che saranno pagati con la seguente modalità:

  • 200.000 euro + IVA alla sottoscrizione dell'accordo, avvenuta in data 20 dicembre 2018
  • 620.000 euro + IVA in rate mensili nel 2019
  • 1.080.000 euro + IVA in 27 rate mensili a partire dal 31 gennaio 2020

L'operazione consente così a Giglio Group di ottenere una plusvalenza sostanzialmente pari all'importo della cessione, fatti salvi i costi sostenuti per la transazione.
Inoltre, ha come ulteriore beneficio per la Società, una riduzione dei costi fissi associati alla trasmissione del canale.
Il fatturato relativo alle attività legate all'oggetto della vendita nei primi 9 mesi del 2018 è stato di circa 300 mila euro.

L'operazione si inserisce nel più ampio piano di valorizzazione degli asset non strategici per l'ecommerce e si aggiunge alle attività in corso relative alla cessione della divisione M3 Satcom, come comunicato il 14 Novembre 2018 e ribadito da Alessandro Giglio in un'intervista rilasciata il giorno 11 Dicembre ad un'agenzia distampa. A fronte di questi rapidi sviluppi, la Società sta predisponendo un nuovo piano strategico focalizzato sull'e-commerce, che sarà presentato al mercato nei primi giorni di Febbraio 2019.