Giglio (+6,24%) rimbalza con fermezza sfruttando il supporto offerto in area 1,90 dai minimi allineati di settembre e ottobre. La rottura della trend line che scende dai massimi di marzo, a 2,10 circa, dovrà essere netto per portare a un nuovo confronto con i top di settembre a 2,50 circa. Sotto 1,90 rischio invece di rivisitazione dei minimi di marzo a 1,45 circa.

(CC - www.ftaonline.com)