Prosegue il rimbalzo deciso di Giglio Group che entra in asta di volatilità con un rialzo teorico del 16,83% dopo lo scambio di un ultimo contratto a 3,56 euro alle 13:28. Passati di mano oltre 346mila pezzi in giornata contro una media giornaliera dell'ultimo mese di neanche 60 mila azioni. Già ieri l'azione aveva accelerato in maniera brusca tra volumi impetuosi, guadagnando quasi 20 punti percentuali a Piazza Affari (+19,8% circa). Da notare che però i recuperi avviati da qualche seduta seguono mesi di pesanti ribassi con il titolo scivolato dagli 8,9 euro dei top dello scorso 19 ottobre fino ai minimi del 27 dicembre a 1,94. La rimonta odierna porta i prezzi proprio sul 23,6% di ritracciamento di questa ampia flessione (livello indicato dalla Successione di Fibonacci).

(GD - www.ftaonline.com)