Il Consiglio di Amministrazione di Giglio Group in data 4 febbraio 2019 ha nominato per cooptazione la dottoressa Silvia Olivotto. La nomina è avvenuta ai sensi dell'art. 20 dello Statuto sociale e dell'art. 2386 del cod. civ., su proposta del Presidente del Comitato Nomine e Remunerazione, nonché con deliberazione approvata dal Collegio Sindacale.

Nella medesima riunione, il Consiglio di Amministrazione ha valutato, sulla base delle informazioni fornite dall'interessata e delle altre informazioni disponibili, la sussistenza in capo alla dottoressa Silvia Olivotto dei requisiti di indipendenza di cui all'art. 148 del d.lgs. 58/1998 e all'art. 3 del Codice di Autodisciplina.

Inoltre, il Collegio Sindacale ha dato atto di aver svolto le verifiche necessarie e opportune circa la corretta applicazione dei criteri e delle procedure di accertamento adottate dal Consiglio di Amministrazione per valutare l'indipendenza della dottoressa Silvia Olivotto.

La Società precisa che la cooptazione è avvenuta per sostituire la dottoressa Graziella Capellini, amministratore indipendente eletto dalla lista di maggioranza, presentata da Meridiana Holding s.r.l.. Tuttavia, nel rispetto dell'art. 15 dello Statuto sociale, nonché della normativa e della regolamentazione in vigore, al fine di garantire un adeguato equilibrio tra i generi, non è stato possibile procedere con la nomina del candidato a suo tempo espresso dalla lista presentata da Meridiana Holding.

Silvia Olivotto ricoprirà il ruolo di amministratore indipendente del consiglio di amministrazione di Giglio Group e svolgerà il ruolo di presidente del Comitato Controllo e Rischi e Parti Correlate, inoltre, apparterrà al Comitato Nomine e Remunerazione. Pertanto, i comitati endoconsiliari risulteranno così composti: