Il Consiglio di Amministrazione di Giglio Group SpA (Ticket GG) società di e-commerce 4.0 quotata sul mercato MTA-STAR gestito da Borsa Italiana, ha approvato il Progetto di Bilancio ed il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2019 redatto secondo i principi contabili International Financial Reporting Standards ("IFRS"). Ricavi consolidati stabili e risultato netto in diminuzione a causa del processo di riorganizzazione del Gruppo e dei relativi costi di dismissione delle attività non-core; piano industriale 2020-2022.

• RICAVI consolidati pari 40,2 milioni di Euro, in sostanziale stabilità rispetto al 2018 quando ammontavano a 39,6 milioni di Euro; considerando il consolidamento di Terashop per l'intero 2019, i ricavi ammontano a 44,6 milioni di Euro con un aumento del 12,6% rispetto al 2018.
• Il Gross Merchandise Value (GMV) passa da 86,4 milioni di Euro a 82,3 milioni di Euro; considerando il consolidamento di Terashop per l'intero 2019, il GMV ammonta a 106,3 milioni di Euro, a conferma della capacità del Gruppo di gestire con le proprie piattaforme volumi di valore dei beni transati ben oltre la soglia dei 100 milioni di Euro.
• L'EBITDA adjusted delle continuing operations, normalizzato dagli oneri non ricorrenti, dagli effetti degli IFRS 5 e IFRS 16, è pari a 1 milione di Euro con un obiettivo di Ebitda margin di circa il 10% a fine piano (2022).
• Il Risultato Netto del periodo, negativo per 15,8 milioni di Euro, in calo rispetto all'esercizio 2018, incorpora i costi relativi alle dismissioni dell'area media (che non saranno più replicati a partire dall'esercizio 2020) ed una minusvalenza derivante dal calo del valore delle azioni detenute a seguito del concambio per gli asset ceduti, a causa di una congiuntura di mercato sfavorevole al 31.12.2019.
• La PFN si attesta a 12,3 milioni di Euro, normalizzata dall'effetto degli IFRS 16, la PFN è pari a 10,4 milioni di Euro (in miglioramento di 8,8 milioni di Euro rispetto ai 19,2 milioni di Euro di dicembre 2018);
• Il piano industriale approvato in data 10 marzo 2020, prevede una crescita dei volumi gestiti con un CAGR superiore al 20% nel periodo 2020-2022.
• In data 31 ottobre 2019 è stata acquisita la società Terashop, uno dei maggiori fornitori di servizi di e-commerce in outsourcing in Italia. Al 31 dicembre 2019 Terashop ha registrato ricavi per 6,4 milioni di Euro. Al 31 dicembre 2019 la somma dei ricavi delle due società (Giglio Group e Terashop) è complessivamente superiore a 44 milioni di Euro, mentre il totale delle transazioni gestite sulle piattaforme e-commerce (GMV sopracitato) è pari a circa 106,3 milioni di Euro.
• Giglio Group conclude il processo di dismissione dell'area media del Gruppo, iniziato nell'esercizio 2018, attraverso una serie di operazioni di riorganizzazione sulle controllate asiatiche. Tra queste, l'acquisto del 100% del capitale sociale della controllata Giglio TV Hong Kong (da SIMEST), in seguito venduta ad un gruppo industriale cinese, al valore di 3 milioni di euro. Inoltre, operazione fondamentale per il rafforzamento del business ecommerce in Asia, Giglio Group ha acquisito il 100% del capitale sociale di Giglio Shanghai (da Giglio TV Hong Kong). Giglio Shangai è una società di e-commerce che possiede le ICP licence, le autorizzazioni per le Trade Free Zone e le piattaforme digitali cinesi. Il valore dell'operazione è stato pari a circa 6,4 milioni Euro.

Alessandro Giglio, Presidente e Amministratore Delegato di Giglio Group: "I dati presentati oggi sono il frutto di una precisa strategia di sviluppo che abbiamo portato avanti con determinazione nel corso del 2019. Il Gruppo si è riorganizzato, focalizzandosi esclusivamente sulle attività di ecommerce, e dismettendo tutte le attività legate all'area media e TV. Questo processo – pur consentendoci di mantenere costanti i ricavi - ha impattato sull'utile netto del Gruppo: in particolare la cessione dei rami d'azienda non-core ha avuto tempi più lunghi di quelli previsti, pesando negativamente sui costi. Vi è stata poi l'acquisizione strategica di Terashop e la successiva fusione di Giglio Group con Ibox S.r.L. (che si perfezionerà entro marzo 2020) nell'ottica di una semplificazione aziendale e di un ottimizzazione delle risorse. Oggi, nonostante l'emergenza sanitaria in corso, siamo fiduciosi di poter contare su una solida crescita già dal 2020, con un Gruppo più snello ed efficiente, focalizzato esclusivamente sulle attività di e-commerce avendo finalemente ultimato, anche dolorosamente, la dismissione di tutta l'area media e Tv. Grazie alla nostra riconosciuta esperienza nelle vendite digitali e nell'Incentive collaboriamo con i più importanti brand italiani del fashion, food e design e puntiamo a diventare a tutti gli effetti i più grandi esportatori digitali di Made in Italy nel mondo".

(RV - www.ftaonline.com)