GPI, società quotata sul mercato MTA leader nei Sistemi Informativi e Servizi per la Sanità e il Sociale,informa che nella tarda serata di ieri èstato dato corso all'accordo sottoscritto con Haemonetics Corporation lo scorso 28 maggio e comunicato in pari data.In coerenza con quanto definito nel suddetto accordo, la proprietà intellettuale, i contratti con i clienti e gli altri asset connessi alle soluzioni trasfusionali ElDorado Donor, Hemasphere, Donor Doc, Donor Doc Phlebotomy, eDonor, DonorSpace, Surround and SafeTrace vengono trasferiti da Haemonetics e dalla sua controllata Global Med Technologiesa Gpi USA inc., società appositamente costituita lo scorso 10 giugno con l'obiettivo di sviluppare il mercato americano, con particolare riferimento al settore del software per la gestione dell'intero processo trasfusionale.

Gpi USA inc. è controllata da Gpi che ne detiene l'intero capitale sociale.L'operazione comporta l'acquisizione di oltre100 clienti negli Stati Uniti d'America. Per il Gruppo Gpiil settore del software per i servizi trasfusionali è una delle principali linee di sviluppo nel percorso di internazionalizzazione.

La società è entrata in questo mercato negli anni scorsi con le acquisizioni strategiche di Insiel MercatoS.p.A. (leader in Italia),di HemasoftSoftware S.L.(presente in oltre 60 paesi e già operativa negli USA) e di Guyot Walser Informatique (che opera in 360 ospedali francesi). Infine, lo scorso 25 maggio Gpi ha sottoscritto l'accordo per l'acquisizione del 100% del Gruppo Medinfo, attore di rilievo in Francia nel settore trasfusionale, composto dalle 3 Società Medinfo International Hémoservice, Medical International Hemoservice Limitada Ltda e Chartage Software Sarl.

L'acquisizione Medinfo porta in dote clienti, oltre che in Francia, anche in Arabia Saudita,Qatar, Tailandia, Regno Unito, Spagna e Belgio, ampliando il raggio d'azione del Gruppo Gpi. Queste operazioni accreditano il Gruppo Gpi come player di riferimento a livello globale nel Blood Management Software System, settore quanto mai essenziale in questo momento di emergenza pandemica.

(GD - www.ftaonline.com)