GPI (GPI:IM), società quotata su AIM Italia e partner tecnologico di riferimento nel mercato della Sanità e del Sociale, ha siglato in data odierna un accordo quadro per l'acquisizione del 70% di BIM ITALIA SRL, attiva dal 1994 nel settore della Sanità con soluzioni che integrano prodotti software e servizi professionali. BIM ITALIA si avvale di esperienze di management e di economia aziendale coniugate con attività di analisi e progettazione di sistemi informativi sanitari. La società si è affermata per le competenze messe a disposizione di Aziende Sanitarie e Ospedaliere nel processo evolutivo dei loro sistemi direzionali. L'offerta di BIM ITALIA è sviluppata attorno a Quani, un sistema basato sulla gestione dei flussi sanitari, vocato al governo della produzione ospedaliera ed in particolare alla misura dell'appropriatezza delle prestazioni erogate. BIM ITALIA ha sviluppato un sistema di valutazione delle strutture in grado di monitorarne le performance e di contribuire al miglioramento della qualità delle prestazioni grazie alla disponibilità di "informazioni a valore aggiunto" offerte dal PNE (Piano Nazionale Esiti) Agenas, dalle linee guida clinico – organizzative e dall'enorme esperienza dei NOC (Nuclei Operativi di Controllo) in termini di criteri di sospetto. BIM ITALIA, con sedi a Milano e Rieti, opera su tutto il territorio nazionale con una forte presenza in Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Liguria, Toscana, Lazio, Campania e Sicilia e conta importanti referenze nelle Pubbliche Amministrazioni (Regioni, AASSLL, AAOO) e significativi clienti privati (tra cui Humanitas, Multimedica e Istituto Europeo di Oncologia). BIM ITALIA conta 21 collaboratori e prevede di registrare nel 2017 Ricavi pari a 3,0 milioni di euro, con un EBITDA obiettivo di 1,4 milioni di euro. La Posizione Finanziaria Netta alla data del closing è attesa essere sostanzialmente nulla. Fausto Manzana, Presidente e AD di GPI: "Il complesso di controlli formali e di report di controllo e governo dell'attività di cui dispone la suite QUANI rafforzano e completano le nostre soluzioni per la gestione delle cartelle cliniche e delle schede di dimissioni ospedaliere (SDO). Anche la gestione dei flussi informativi ministeriali obbligatori beneficerà dell'ingresso di BIM nel Gruppo GPI. L'operazione ci consentirà di creare notevoli sinergie, con iniziative di cross-selling e up-selling dell'offerta GPI sui clienti di BIM e di up-selling dell'offerta BIM sui clienti del Gruppo." GPI acquisirà il 70% del capitale di BIM ITALIA SRL per un corrispettivo di 6,86 milioni di euro in contanti. L'accordo prevede dichiarazioni e garanzie della venditrice e correlati obblighi di indennizzo, de minimis, e franchigia in linea con la prassi di operazioni similari. È previsto un aggiustamento del prezzo in caso di raggiungimento di specifici target di EBITDA nel biennio 2018-2019, nonché l'impegno di GPI all'acquisto (e degli attuali soci alla vendita) del rimanente 30% del capitale comunque entro il 31/12/2021 a valori parametrati all'EBITDA e alla PFN 2019 o 2020. Il Consiglio di Amministrazione sarà composto da Fausto Manzana, Andrea Mora e Silvio Del Balzo (già Amministratore Unico di BIM ITALIA SRL, con conferimento di specifiche deleghe operative)