Crédit Agricole CIB *e *ING *hanno agito in qualità di original lender, mandated lead arranger e, per la prima volta in Italia nel Real Estate come *green structuring advisor, e per quanto riguarda Crédit Agricole CIB anche in qualità di underwriter, bookrunner e Banca Agente, nell'ambito di un finanziamento a termine a cinque anni per 85 milioni di euro concessi a Fondo Diamond Core, un fondo immobiliare italiano gestito da Dea Capital Real Estate SGR SpA, società leader in Italia nella gestione comuni di investimento immobiliare, e *detenuto al 100% da Poste Vita *SpA.

La linea di credito è stata concessa su base 50-50 da parte delle due banche ed è garantita da un asset dotato di certificazione LEED GOLD *situato *in Piazza San Babila, nel centro di Milano.

L'immobile ha una destinazione d'uso mista uffici e retail. Ha una superficie totale di circa 21.300 metri quadrati ed è stato quasi completamente ristrutturato nel corso del 2019, raggiungendo i massimi standard qualitativi in termini di specifiche tecniche ed efficienza energetica, cosa che ha permesso di classificare la linea di credito come un "Green Loan".

Sin dall'inizio degli anni 2000, con la firma e partecipazione attiva negli Equator Principles, Crédit Agricole CIB si è contraddistinta per il suo impegno negli aspetti ambientali e sociali. Tali aspetti sono diventati parte integrante della strategia della Banca con obiettivi pienamente visibili nel piano strategico a medio termine.

In Italia, Crédit Agricole CIB ha aperto il mercato green/esg per i finanziamenti nel 2018 e questa operazione riconferma il forte impegno della Banca verso gli aspetti di sostenibilità ampliando la loro applicazione anche al settore Real Estate in Italia.