I Consigli di Amministrazione di *SEC *e *Porta Communication *hanno reso noto che in data 11 giugno 2019 sono stati definiti e presentati I termini dell'offerta vincolante per l'integrazione delle due entità dopo che, il 10 aprile scorso, era stata presentata un'offerta non vincolante da parte di SEC.

Secondo quanto previsto dal Part 26 del Companies Act 2006, l'integrazione fusione è sottoposta a un procedimento di diritto britannico ("scheme of arrangement") che prevede l'approvazione da parte del tribunale competente dei termini dell'accordo di integrazione basato su un rapporto di concambio pari a 1 nuova azione SEC ogni 88, 4955752 azioni Porta.

Il rapporto di concambio è stato determinato sulla base della media ponderata, per volumi e prezzi, delle azioni SEC e Porta nei 6 mesi precedenti il 5 aprile 2019 con un valore approssimativo di 0,88 pence per ogni nuova azione Porta tenuto conto del prezzo di chiusura delle azioni di SEC in data 7 giugno 2019.

In base al rapporto di concambio si stima che SEC emetterà, a fronte del conferimento in natura del 100% delle azioni di Porta, un massimo di numero di 4,755,162 azioni ordinarie.

Dall'integrazione emergerà una realtà di dimensioni globali nel settore della consulenza di comunicazione con una copertura su 15 Paesi, attraverso 30 uffici, che va dalle principali piazze d'Europa, all'America Latina, al Medio Oriente e all'Asia-Pacifico.

Fiorenzo Tagliabue, CEO di SEC, ha commentato che: "la fusione con Porta avrà effetti positivi sia sul Gruppo sia sul suo piano di sviluppo con una crescita del business e un aumento del know how e della nostra portata commerciale. Le attività e l'offerta di Porta, infatti, sono complementari sia alla nostra presenza territoriale sia alla nostra capacità commerciale.