Health Italia, società leader nel mercato della sanità integrativa e della gestione del benessere di individui e famiglie, comunica di avere sottoscritto ieri, 28 luglio 2020, con l'Agenzia delle Entrate l'accordo preventivo per la definizione dei metodi e dei criteri di calcolo del contributo economico in caso di utilizzo dei beni immateriali, c.d. Patent Box. Health Italia S.p.A. ha esercitato l'opzione consentita dalla normativa vigente per gli anni di imposta 2016-2020.

Da stime effettuate dalla Società, il beneficio complessivo derivante dall'agevolazione spettante è di un ammontare compreso in un range tra 600 e 800 mila euro.

Il beneficio fiscale spettante per gli anni di imposta 2016, 2017, 2018, 2019, 2020 sarà imputato nel bilancio 2020 e utilizzato cumulativamente in sede di versamento delle imposte relative al medesimo esercizio fiscale.

Al termine del periodo di validità dell'accordo, Health Italia S.p.A. potrà presentare istanza di rinnovo per un ulteriore periodo di 5 anni, con decorrenza 2021.

"Il modello di business di Health Italia S.p.A., rappresentato da funzionali sistemi proprietari e da processi innovativi nel mercato della sanità integrativa e del benessere, vede riconosciuto anche dalla normativa fiscale vigente il valore dei propri intangible assets, liberando importanti risorse finanziare per investimenti finalizzati a mantenere un importante vantaggio competitivo in una logica di crescita e redditività, anche in un momento così difficile come quello determinato dalla Pandemia in corso" ha dichiarato il CEO Massimiliano Alfieri.

(GD - www.ftaonline.com)