Health Italia, società leader nel mercato della gestione del benessere e della sanità integrativa, comunica, ai sensi dell'art. 17 del Regolamento AIM Italia, che il Nominated Adviser EnVent Capital Markets Ltd ha consentito una deroga all'impegno di lock-up per 2.034.925 azioni (pari al 14,21% del capitale sociale) sottoscritto in sede di IPO da parte di alcuni soci, che detengono partecipazioni inferiori al 5% del capitale sociale.

L'operazione è finalizzata ad aumentare la liquidità delle azioni in coerenza con la strategia mirata a favorire l'ampliamento della base azionaria mediante l'ingresso di nuovi investitori sia istituzionali che retail.

Con tale deliberazione *il flottante del titolo sale a 40,50% *con un incremento superiore al 54%.

La deroga all'impegno di lock-up non interesserà gli azionisti significativi, che resteranno soggetti agli obblighi suddetti sino al 9 febbraio 2020.

Il Consiglio di Amministrazione di Health Italia, riunitosi il 21 giugno u.s., ricorrendone i presupposti, ha altresì deliberato di richiedere a Borsa Italiana l'abolizione del lotto minimo per le azioni Health Italia. Anche questa deliberazione è stata assunta al fine di esercitare tutte le opzioni operative mirate a migliorare la liquidità del titolo sul mercato per attrarre una sempre più ampia platea di investitori.

L'Amministratore Delegato di Health Italia, Massimiliano Alfieri, ha commentato: "Dalla data dell'IPO il titolo ha avuto un buon apprezzamento pari a circa il 25%, pur scontando una certa volatilità dovuta, a nostro avviso, ad alcune caratteristiche di rigidità determinate da vincoli operativi che con queste deliberazioni dovrebbero essere superati".