Indice settoriale del comparto Automotive in buona salute nelle ultime settimane. I prezzi sono tornati a contatto con i massimi di settembre in area 215.000, mostrandosi particolarmente in forma nella seconda metà dell'ultima ottava. Il superamento di quota 215.000 rafforzerebbe il trend di crescita in atto dai minimi di marzo, creando i presupposti per la copertura del gap ribassista lasciato aperto a febbraio a 221.699 punti. Obiettivi successivi sul picco di febbraio in area 230.000 e poi sui record assoluti del 2018 a 240.000 punti circa. Soltanto il mancato superamento di area 215.000 ed il successivo arretramento al di sotto dei bottom di giovedì a 206.582, potrebbero indebolire la struttura rialzista dell'indice, anticipandone il ritorno sul supporto critico di medio lungo periodo, posto nei dintorni di quota 200.000. Il cedimento di questo ultimo livello rappresenterebbe un concreto segnale di cedimento da parte dei corsi, preludio alla realizzazione di una correzione più corposa di tutto il rialzo in atto da marzo, con target minimo in area 189.000 e successivo a 181.000 punti circa.

(AC - www.ftaonline.com)