Piazza Affari in ottima forma nell'ultima seduta della settimana. L'indice Ftse Mib sale dell'1%, il Ftse Italia All Share dello 0,97% e il Ftse Italia Star cresce dello 0,74%.

*Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 16 febbraio:

Esprinet*

Esprinet riesce a dare continuità alla reazione partita in settimana e si prepara ad attaccare il picco di gennaio a quota 4,745. Oltre questo ostacolo il movimento potrebbe estendersi fino a 5/5,10 euro e fino a target compresi tra 5,65 e 5,80. Sotto 3,90 atteso un nuovo test dei minimi di novembre a 3,71 euro.
-Target: 5,10 euro
-Negazione: 3,90 euro
-RSI (14): neutrale

Autogrill

Autogrill riconquista quota 11 ma dovrà fare uno sforzo maggiore per riattivare l'uptrend di lungo corso. Conferme oltre 11,60/11,70 permetterebbero di guardare a obiettivi su un livello ipotizzabile a 13 euro circa. Solo discese sotto 10,50 circa minerebbero la struttura spiccatamente rialzista di breve termine favorendo il test dei minimi estivi a 9,90 circa.
-Target: 13 euro
-Negazione: 10,50 euro
-RSI (14): neutrale

El.En.

El.En. risale velocemente la china in direzione dei massimi di inizio mese a 29,74 euro. Sviluppi positivi duraturi nel medio termine giungerebbero oltre area 30, preludio al ritorno a 31,35 euro, poi sui massimi dello scorso anno a 34,38 euro. La struttura rialzista di breve termine verrebbe invece indebolita da discese sotto area 25, per target negativi a 20,40 circa.
-Target: 30 euro
-Negazione: 25 euro
-RSI (14): neutrale

BB Biotech

BB Biotech va all'attacco del primo ostacolo a 60 euro, picco dell'8 febbraio. Conferme in tal senso rappresenterebbero un segnale di forza per target a 62/63 circa, massimi di gennaio allineati ai massimi di luglio 2015. Pericoloso invece il ritorno sotto area 57, preludio a cali verso 53, ultimo appiglio per scongiurare cali verso 50/51 euro, linea che sale dai minimi di giugno 2016.