Piazza Affari vicina ai minimi di giornata. L'indice Ftse Mib guadagna lo 0,07%, il Ftse Italia All Share lo 0,07% e il Ftse Italia Star lo 0,22%.

*Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 15 marzo:

Tecnoinvestimenti*

Tecnoinvestimenti è ancora impegnata a consolidare il rialzo partito nel 2016 muovendosi intorno alla media mobile a 50 giorni, passante da 6,85 circa. Dai record toccati a febbraio i prezzi stanno disegnando un canale ribassista i cui riferimenti si collocano a 7,30 e 6,10 circa. Oltre il limite superiore probabile ritorno a quota 7,45, una soglia oltre la quale verrebbe riattivato l'uptrend per obiettivi a 7,80 almeno. Il mancato superamento di 7,30 alimenterebbe invece nuovi cali verso la base del canale citato.
-Target: 7,45 euro
-Negazione: 6,10 euro
-RSI (14): neutrale

Marr

Marr balza in area 23,50 nel tentativo di attaccare i massimi dello scorso ottobre. Una vittoria su questo riferimento permetterebbe di archiviare la fase laterale vista nell'ultimo semestre per obiettivi a 25,40 circa, lato alto di un canale che contiene le oscillazioni dai minimi del 2014. Solo una brusca virata sotto i 22,50 euro potrebbe negare tali attese, prospettando un return move in area 20,60, minimi allineati di febbraio e marzo.

-Target: 25,40 euro
-Negazione: 22,50 euro
-RSI (14): ipercomprato

I.M.A.

I.M.A. accelera al rialzo verso i massimi di febbraio a 77,45 euro. Oltre quest'area verrebbe confermata la rottura della trend line che scende dai top della scorsa estate, donando autorevolezza al rimbalzo partito a febbraio da 65,05 euro per obiettivi a 85,50. Target intermedi a 79 e 81,50. Indicazioni opposte sotto 68,50 circa e nel caso di violazione di area 65.