Piazza Affari maglia nera in Europa, trascinata dalle banche dopo che la Bce ha inviato lettere alle banche europee vigilate indicando le tempistiche entro cui gli istituti devono coprire i crediti deteriorati. L'indice Ftse Mib cede lo 0,63, il Ftse Italia All Share lo 0,59% mentre il Ftse Italia Star guadagna lo 0,13%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 15 gennaio:

Brunello Cucinelli

Brunello Cucinelli torna a mettere sotto pressione i minimi di metà dicembre a 26,50 circa. La violazione di questo riferimento comporterebbe una estensione del movimento ribasista partito la scorsa estate verso almeno area 25. Una eventuale nuova reazione dai livelli attuali dovrà spingersi oltre 32 euro per inviare segnali positivi per obiettivi a 37,50 circa. -Target: 32 euro -Negazione: 26,45 euro -RSI (14): neutrale

Reply

Reply torna a crescere e si riaffaccia sulla trend line che scende dai top di ottobre, coincidente con la media mobile a 50 giorni, a 47,40 circa. Una vittoria su questi ostacoli proietterebbe obiettivi in area 50, soglia critica oltre la quale lo slancio acquisirebbe credibilità in direzione di area 54. Discese sotto area 45 farebbero invece temere il ritorno sui minimi recenti a 42 euro.
-Target: 54 euro -Negazione: 45 euro -RSI (14): neutrale

Anima Holding

Anima Holding perde terreno dopo aver fallito l'attacco al picco di metà dicembre a 3,64 euro. Sarà necessaria la rottura di questo limite per sperare nel test di area 3,95/4 euro, massimo del 18 ottobre allineato a quello del 12 novembre. Solo oltre questa resistenza critica si allenterebbero le tensioni ribassiste, prospettando un rimbalzo più esteso. Sotto 3,148 atteso invece un ulteriore deterioramento delle condizioni operative verso 3 euro circa. -Target: 3,96 euro -Negazione: 3,148 euro -RSI (14): neutrale