Piazza Affari estende i guadagna grazie al crescente ottimismo per i colloqui tra Pechino e Washington e dopo una possibile intesa per scongiurare lo shutdown. L'indice Ftse Mib guadagna l'1,10%, il Ftse Italia All Share l'1,10% e il Ftse Italia Star lo 0,88%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 12 febbraio:

Salini Impregilo

Salini Impregilo ha arrestato la sua corsa a ridosso dei 2 euro, riferimento critico nel medio breve termine e massimi di novembre. Oltre questa soglia la tendenza rialzista di breve verrebbe rafforzata per target a 2,10 e 2,36. Nella direzione opposta, discese sotto 1,73 comporterebbero invece un nuovo deterioramento verso 1,50 euro. -Target: 2,10 euro -Negazione: 1,73 euro -RSI (14): neutrale

Prysmian

Prysmian resiste dopo la correzione sopra la media esponenziale a 50 giorni, a 17,95 circa. La rottura a 19,20 circa del lato alto del canale ribassista disegnato dal top di gennaio 2018 invierebbe segnali di miglioramento per obiettivi a 20,50 poi a 22,40/22,45. Sotto area 17,70 invece atteso l'affondo sui minimi di inizio anno a 16,40 circa. -Target: 20,50 euro -Negazione: 17,70 euro -RSI (14): neutrale

Falck Renewables

Falck Renewables risale nuovamente la china verso i massimi di gennaio a 2,915 euro, a contatto con il lato alto di un canale disegnato dai minimi di novembre 2017. Oltre questo limite il movimento potrebbe espandersi fino a 3,10 euro circa, massimi di aprile 2009. Sul fronte dei supporti, il cedimento di area 2,75 potrebbe invece anticipare cali verso 2,45 poi fino ai minimi di inizio anno a 2,30. -Target: 3,10 euro -Negazione: 2,72 euro -RSI (14): neutrale

Banca Mps