Piazza Affari positiva grazie ai segnali incoraggianti dai colloqui Usa-Cina. L'indice Ftse Mib guadagna lo 0,59%, il Ftse Italia All Share lo 0,59% mentre il Ftse Italia Star guadagna lo 0,43%.

*Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 29 marzo:

OVS*

OVS si muove poco al di sopra della media mobile a 20 giorni, passante da 1,59 circa, ma non riesce ad avere la meglio sulla trend line che scende dai massimi dello scorso autunno, ora a 1,63 circa. Conferme in tal senso, avvalorate dalla rottura di 1,795 massimi di inizio marzo, rilancerebbero le prospettive di crescita oltre 2 euro, verso 2,35 circa. Al contrario discese sotto area 1,57 rinvierebbero le ambizioni di crescita favorendo cali verso quota 1.
-Target: 1,795 euro
-Negazione: 1,57 euro
-RSI (14): neutrale

Aquafil

Aquafil annulla i progressi di giovedì scivolando sui minimi della settimana a 9,80 circa. La tenuta di questi supporti lascia intendere la volontà dei prezzi di raggiungere a 10,85 circa il target del doppio minimo disegnato tra dicembre e marzo con base a 8,72. Al contrario discese sotto area 9,80 negherebbero tali attese favorendo cali verso quota 9,26 poi a 8,70.
-Target: 10,85 euro
-Negazione: 9,80 euro
-RSI (14): neutrale

Eurotech

Eurotech dovrà lasciarsi alle spalle area 4,30 euro per risalire la china verso i top dello scorso autunno a 4,51 euro e riattivare l'uptrend di lungo corso verso target a 5,20 circa, top di maggio 2008. Al contrario, discese sotto 3,60 euro, minimo di marzo, avvalorate dal cedimento della trend line che accompagna il rialzo dell'ultimo anno, metterebbero nel mirino i supporti in area 3.
-Target: 4,40 euro
-Negazione: 3,60 euro
-RSI (14): neutrale

Gima TT