Piazza Affari prosegue al rialzo beneficiando di un atteggiamento più accomodante della Fed. Il Ftse mib guadagna lo 0,72%, il Ftse Italia All Share lo 0,67% mentre il Ftse Italia Star cede lo 0,25%.

*Flash sui titoli in evidenza nella seduta dell'11 luglio:

Mailup*

Mailup ha disegnato nelle ultime due sedute una figura "meeting lines" che di norma si rivela essere solo una pausa del trend in atto, in questo caso il rialzo visto da metà giugno. Oltre 4,80 via libera verso target a 5,20. Sotto 4,11 i timori di debolezza verrebbero invece confermati, in quel caso probabile il ritorno sulla trend line che sale dai minimi di fine 2018, a 3,45 circa.
-Target: 5,20 euro
-Negazione: 4,11 euro
-RSI (14): ipercomprato

Digital Bros

Digital Bros accelera oltre il lato superiore del canale tracciato dai minimi di fine 2018, a 7,70 circa, inviando un ulteriore e significativo segnale di forza in grado di ricondurre i prezzi in area 9,20, linea che scende dai top del 2016. Discese sotto area 6,90 cancellerebbero invece i recenti segnali di forza prospettando cali verso quota 5,40, base del citato canale. -Target: 9,20 euro
-Negazione: 6,90 euro
-RSI (14): ipercomprato

Giglio Group

Giglio ha inviato un segnale di forza con il superamento a circa 3 euro della trend line tracciata dai massimi del 2017. Sviluppi positivi nel medio termine giungerebbero però solo al di sopra di 4/4,08 euro, massimi toccati nei primi mesi del 2019. Oltre questo livello il titolo invierebbe segnali convincenti di ripresa per target a 4,70 e 5 euro circa. Discese sotto 3,15/3,17 comprometterebbero invece le aspettative di crescita mettendo in discussione i recenti progressi con possibile ritorno in area 2.