Piazza Affari in verde ma sui minimi di giornata in scia al ritrovato ottimismo sul possibile accordo di fase uno tra Washington e Pechino. Il Ftse mib sale dello 0,65%, il Ftse Italia All Share dello 0,64% e il Ftse Italia Star dello 0,53%.

*Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 25 novembre:

Prysmian *

Prysmian estende la reazione avviata a metà novembre oltre una prima resistenza a 20,30. Il titolo sta puntando ora verso target a 21 e 21,50. Target successivo a 22,01, top di inizio mese. In caso contrario rischio di ritorno alla debolezza, prologo a un nuovo test della linea che sale dai minimi di maggio, a 19 euro circa, poi supporti a 18,36 e a 18 euro.
-Target: 21 euro
-Negazione: 19 euro
-RSI (14): neutrale

Falck Renewables

Falck Renewables tenta di rompere il lato superiore di un pennant disegnato dai top del 12 novembre, a 4,60 circa, e di riattivare la crescita verso 4,936 euro e più in alto fino a 5,30 circa, lato alto di un canale che sale dai minimi di un anno fa. Le ambizioni di crescita verrebbero rinviate nel caso di discese sotto 4,50 circa, prologo a cali vesro 4,17 circa, media mobile esponenziale a 50 giorni.
-Target: 5,30 euro
-Negazione: 4,50 euro
-RSI (14): neutrale

Eurotech

Eurotech tonica dopo il return move in area 8,15, per un test dall'alto della media mobile a 50 sedute. La tenuta di questo riferimento potrebbe favorire un riavvicinamento ai massimi pluriennali toccati il 18 novembre a 10,08 circa ed eventualmente la realizzazione di un ulteriore segmento rialzista in direzione di 10,20 circa, massimi di agosto 2006. Indicazioni contrarie, invece, sotto quota 8, preludio a un affondo verso 6,90 euro.
-Target: 10,20 euro