Piazza Affari negativa in scia alle principali borse europee dopo la pubblicazione delle indagini di IHS Markit composite sulle aspettative dei direttori degli acquisti delle aziende della manifattura e dei servizi, mai così basse nella storia. Il Ftse mib scende dell'1,22%, il Ftse Italia All Share dell'1,15% e il Ftse Italia Star dello 0,61%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 3 aprile:

Atlantia

Atlantia balza oltre il massimo di metà marzo a 12,93 euro nel tentativo di estendere la reazione verso quota 14, lato superiore del banner che contiene il rimbalzo da 9,138 euro. La rottura del lato superiore del banner potrebbe creare le premesse per un tentativo duraturo di ripresa, diversamente resterà elevato il rischio di riattivazione del downtrend. Segnali in questo senso sotto area 10,80/11.

  • Target: 14 euro
  • Negazione: 10,80 euro
  • RSI (14): neutrale

Saras

Saras risale la china dopo aver incontrato a 0,93 circa un primo ostacolo. Per intravedere spazi di ripresa il titolo dovrà tuttavia lasciarsi alle spalle la media mobile a 50 giorni passante da 1 euro circa: in tal caso il movimento acquisirebbe slancio verso 1,08. Diversamente resterebbe elvato il rischio che il rimbalzo in atto si concluda con la ripresa della correzione sotto 0,68 verso i bottom allineati del 2012 e 2014 a 0,66 circa.

  • Target: 1,08 euro
  • Negazione: 0,68 euro
  • RSI (14): ipervenduto

Leonardo

Leonardo torna a crescere dopo una fase di assestamento sopra quota 6. Il titolo dovrà spingersi almeno oltre 7,20/7,40 euro per ambire al test a 7,94 della media mobile a 50 sedute e alla ricpertura del secondo gap del 9 marzo a 8,42 euro. Sotto 5,20 invece target a 4,40 circa.

  • Target: 7,40 euro
  • Negazione:5,20 euro
  • RSI (14): neutrale

It Way

It Way accelera al rialzo toccando a 0,80 il livello più alto da un anno. L'arrivo si questi livelli e l'ipercomprato in cui sono sconfinati i principali oscillatori grafici rendono possibile una pausa corroborante, prima che i prezzi possano estendere lo slancio fino a 0,93 euro. Segnali di debolezza invece sotto area 0,70 e alla violazione di 0,513 euro.

  • Target: 0,93 euro
  • Negazione: 0,513 euro
  • RSI (14): ipercomprato

(CC - www.ftaonline.com)