Piazza Affari sotto il riferimento sui timori di nuovi contagi in Germania. Il Ftse mib perde lo 0,70%, il Ftse Italia All Share lo 0,66% mentre il Ftse Italia Star sale dello 0,87%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 22 giugno:

IMMSI

IMMSI si è scontrato la scorsa ottava con il lato superiore del canale disegnato da marzo a 0,49 circa, configurando una divergenza ribassista tra il grafico dei prezzi e i principali oscillatori grafici. La permanenza sopra il picco dell'8 giugno a 0,4380 permette di credere che le quotazioni stiano raccogliendo le energie necessarie per scardinare gli ostacoli e allungarsi verso 0,5150, top di fine febbraio. Nella direzione opposta sotto 0,4380 rischio di discesa verso 0,37 euro almeno.

  • Target: 0,5150 euro
  • Negazione: 0,4380 euro
  • RSI (14): neutrale

Massimo Zanetti Beverage

Avvio di ottava sprint per Massimo Zanetti Beverage che accelera con decisione oltre il limite superiore del canale disegnato dai minimi di marzo raggiungendo a 4,94 il livello più alto da marzo. Oltre quota 5 atteso un allungo verso 5,50 euro. Il ritorno sotto 4,37 implicherebbe invece cali verso area 4.

  • Target: 5,50 euro
  • Negazione: 4,37
  • RSI (14): ipercomprato

WIIT

WIIT accelera al rialzo dopo la rottura degli ostacoli presenti in area 116/120, incurante dei segnali di ipercomprato presenti sui principali oscillatori grafici. Il movimento potrebbe estenderesi anche oltre area 140, lato alto del canale che sale da marzo, fino a obiettivi ipotizzabili a 170 euro, target del testa e spalle rialzista di continuazione disegnato a partire dai minimi di gennaio. Discese sotto area 108 segnalerebbero invece l'esaurimento della spinta e potrebbero anticipare il test dei minimi di maggio a quota 97,80.

  • Target: 170 euro
  • Negazione: 97,80 euro
  • RSI (14): ipercomprato

Interpump

Interpump ha reagito al test dei minimi di maggio a 25,12 euro, riportandosi oltre i massimi di venerdì a 26,64 euro. Nonostante il rimbalzo deciso il quadro grafico del titolo appare molto incerto: servirà infatti il superamento di area 29,50 per ambire a un nuovo test dei top di febbraio a 32,16 euro. Sotto 25,12 rischio invece di affondo sui supporti critici in area 24, determinanti per scongiurare ripiegamenti più estesi.

  • Target: 32,16 euro
  • Negazione: 25,12 euro
  • RSI (14): neutrale

(CC - www.ftaonline.com)