Piazza Affari in verde dopo un avvio debole. Il Ftse mib guadagna lo 0,33%, il Ftse Italia All Share lo 0,34% e il Ftse Italia Star lo 0,05%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 16 luglio:

Ubi Banca

Ubi Banca si muove da inizio mese a ridosso di un ostacolo a 3,20 circa, lasciando intendere la possibilità di una estensione del rimbalzo verso 3,33 euro, 50% di ritracciamento del ribasso dal top di febbraio e gap del 6 marzo, poi a 3,60. Sotto 2,95 rischio invece di indebolimento verso 2,7650 e 2,60-2,65, supporti decisivi per scongiurare il rischio di ritorno sui livelli di maggio a 2,30-2,35.

  • Target: 3,33 euro
  • Negazione: 2,95 euro
  • RSI (14): neutrale

Banca Popolare Sondrio

Banca Popolare Sondrio estende il rialzo in direzione di 2,24/2,25 circa, target del doppio minimo disegnato tra marzo e maggio da 1,19 euro. Ulteriori conferme in questo senso giungerebbero oltre 1,96 (50% di ritracciamento del ribasso in atto da febbraio). Al contrario, il ritorno perentorio sotto 1,66 insinuerebbe dubbi sulla capacità di ripresa del titolo, prospettando cali verso almeno 1,45/1,50.

  • Target: 2,25 euro
  • Negazione: 1,50 euro
  • RSI (14): ipercomprato

Stmicroelectronics

Stm debole dopo aver toccato lunedì il livello più alto da marzo a 26,14 euro. Solo nel caso di stabilizzazione oltre quota 25,40 i prezzi potrebbero allungarsi fino alla chiusura del gap del 24 febbraio a 28,06 euro. Resistenza successiva a 29,44, massimo di febbraio. Sotto 23,70 rischio di avvitamento verso 21,50.

  • Target: 28,06 euro
  • Negazione: 23.70 euro
  • RSI (14): neutrale

Snam

Snam ha avvicinato il massimo del 19 giugno a 4,64 euro senza però riuscire superarlo. Sviluppi positivi giungerebbero oltre questo limite per target sul record storico a 5,11 toccato a febbraio (obiettivo intermedio a 4,80-4,85). Negative invece flessioni sotto 4,34 per supporti a 4,15/4,20, critici nel medio termine.

  • Target: 4,85 euro
  • Negazione: 4,15 euro
  • RSI (14): neutrale

(CC - www.ftaonline.com)