Piazza Affari accelera al ribasso in scia alle borse europee, dopo i dati macroeconomici poco incoraggianti pubblicati in mattinata. Il Ftse mib cede il 2,5%, il Ftse Italia All Share il 2,25% mentre il Ftse Italia Star sale dell'1,35%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 30 luglio:

Autogrill

Autogrill estende il ribasso dopo aver violato la scorsa ottava la trend line disegnata dai minimi di marzo, a 4,90 circa. Il movimento potrebbe proseguire fino a 3,97/4, sui minimi di maggio. Eventuali reazioni fino a 5 euro non modificherebbero lo scenario negativo. Solo oltre questo riferimento i prezzi potrebbero tentare un recupero riportandosi oltre area 5,13, per obiettivi a 6,25 e 7 euro circa.

  • Target: 5,13 euro
  • Negazione: 3,97 euro
  • RSI (14): neutrale

De Longhi

De Longhi si allunga fino a toccare a 24,84 euro il livello più alto da ottobre 2018, nel tentativo di estendere il rally partito a marzo verso la linea che scende dai top di maggio 2017, ora a quota 27,10, ed eventualmente più in alto fino a 27,78 per il test del picco di settembre 2018 e del lato alto del canale che sale da marzo. Sul fronte dei supporti monitorare area 24, la cui violazione potrebbe portare al test a 22,80 della base del citato canale.

  • Target: 27,78 euro
  • Negazione: 24 euro
  • RSI (14): ipercomprato

Reno De Medici

Reno De Medici ha riconosciuto a 0,73 circa il supporto offerto dalla linea che sale dai minimi di marzo. La tenuta di questo riferimento potrebbe offrire una sponda per la realizzazione di un nuovo segmento di crescita che oltre 0,829 riattiverebbe l'uptrend per target sui top di fine 2019 a 0,93. Le prospetteive si potrebbero invece indebolire nel caso di discese sotto area 0,716.

  • Target: 0,93 euro
  • Negazione: 0,716 euro
  • RSI (14): neutrale

D'Amico

D'Amico tenta di estendere la reazione avviata dopo il test della trend line che sale dai minimi di marzo a 0,0870 circa avvicinandosi alla prima resistenza a quota 0,10. Il superamento di questo limite dovrà essere seguito dalla rottura dela trend line che scende dai massimi di inizio anno, a 0,1070, per dimostrarsi duratura e per creare le premesse per il ritorno sui massimi di aprile a 0,1236. La violazione di area 0,0870 comporterebbe invece l'invio di nuovi segnali negativi.

  • Target: 0,1140 euro
  • Negazione: 0,087 euro
  • RSI (14): neutrale

(CC - www.ftaonline.com)