Piazza Affari tonico a inizio settimana. Il Ftse mib guadagna il 2,2% il Ftse Italia All Share il 2,1% e il Ftse Italia Star l'1,5%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 2 novembre:

Banca Mps

Rimbalzo monstre di Banca Mps dopo l'affondo sui minimi allineati di marzo e maggio (e di giugno 2019) a quota 1 circa. Per quanto significativa, la reazione non allontana lo spettro di nuovi cali che, sotto area 1, potrebbero riattivare con forza il downtrend verso record negativi a 0,60. Il ritorno sopra la media mobile a 50 giorni, passante da 1,275 circa, favorirebbe invece un allungo verso 1,40. Segnali incoraggianti oltre 1,50.

  • Target: 1,50 euro
  • Negazione: 1,00 euro
  • RSI (14): neutrale

Retelit

Retelit regisce dopo la flessione vista a ottobre sfruttando il supporto offerto a 2,11/2,12 circa dalla base del canale che sale da marzo. Oltre 2,40 il titolo potrebbe ambire a un nuovo test dei record di ottobre a 2,54 euro, target successivo sul lato superiore del canale, a 2,62 circa. Pericolo di indebolimento del quadro grafico sotto 2,11 euro e alla violazione del supporto statico a 2,07 euro, per supporti a 1,85 circa.

  • Target: 2,62 euro
  • Negazione: 2,07 euro
  • RSI (14): neutrale

Saipem

Saipem riesce a dare seguito all'hammer disegnato il 28 ottobre da area 1,30 e supera il lato alto del canale ribassista disegnato dal top di giugno a 1,40 circa raggiungendo a 1,60 circa la media esponenziale a 50 giorni. Oltre questo riferimento giungerebbero nuove conferme positive per la chiusura del gap del 21 settembre a quota 1,667. Sotto 1,40 probabile invece un dietro front verso il minimo di mercoledì scorso a 1,2710.

  • Target: 1,608 euro
  • Negazione: 1,40 euro
  • RSI (14): neutrale

Cairo Communication

Cairo Communication reagisce all'ipervenduto in cui sono sconfinati gli oscillatori rimbalzando dai minimi di venerdì a quota 1,00, posizionati sulla base del canale che scende dai massimi di aprile. Oltre area 1,08, linea che scende dai top di ottobre, possibile assistere a un allungo verso gli ex supporti a 1,20 circa, minimi di settembre, e più sopra verso 1,33 circa, minimi allineati di marzo e maggio. Sotto 1,00 euro il ribasso potrebbe invece accelerare verso almeno 0,90.

  • Target: 1,33 euro
  • Negazione: 1,00 euro
  • RSI (14): neutrale

(CC - www.ftaonline.com)