Piazza Affari in verde grazie all'ottimismo per l'avvio della campagna vaccinale anti Covid-19 (da metà gennaio) e per l'estensione dei negoziati per la Brexit. Il Ftse mib sale dell'1,22% punti, il Ftse Italia All Share dell'1,22% mentre il Ftse Italia Star guadatna lo 0,97%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 14 dicembre:

Biesse

Segnali di forza per Biesse che tocca un massimo a quota 18,29 accelerando in direzione dei massimi di inizio anno a 18,65. Nel caso di vittoria su questo limite si aprirebbero ulteriori spazi di crescita verso target a 21/21,35 euro, lato superiore del canale tracciato da maggio, e più in alto fino a 22,72, top di febbraio 2019. Nel brevissimo termine, discese sotto 17,10 anticiperebbero invece cali verso 16,43, media mobile esponenziale a 50 sedute. Supporto successivo a 16,10 circa, base del citato canale.

  • Target: 21 euro
  • Negazione: 17,10 euro
  • RSI (14): neutrale

Mediaset

Mediaset torna a crescere dopo la pausa delle ultime due settimane. Il titolo dovrà superare il massimo del 4 dicembre a quota 2,232 e lasciarsi alle spalle il lato alto del canale che contiene il movimento ascendente partito a marzo per dimostrare forza e ambire al test di obiettivi a 2,43 euro e più sopra a 2,54/2,55. Un dietro front sotto 2,04 farebbe invece temere ripiegamenti verso 1,91 circa, riferimento determinante nel breve termine.

  • Target: 2,43 euro
  • Negazione: 2,04 euro
  • RSI (14): neutrale

Digital Bros

Digital Bros alza la testa dopo una fase di esitazione e va all'attacco della media mobile esponenziale in transito a 18,40 circa. Conferme oltre questo riferimento favorirebbero un riavvicinamento ad area 20,90, dove transita la linea che scende dai record di luglio. Con un orizzonte temporale di medio termine saranno poi decisivi movimenti oltre questo limite, per obiettivi a 21,20 euro, poi a 23 circa. Sotto area 16,70 rischio invece di ritorno sui minimi di ottobre a quota 16.

  • Target: 23 euro
  • Negazione: 16,70 euro
  • RSI (14): neutrale

Banca Sistema

Avvio di ottava positivo per Banca Sistema. Il titolo ha sfruttato il supporto offerto dalla media mobile esponenziale a 200 sedute, passante da 1,62 euro, per reagire alle vendite in atto da fine novembre. Oltre area 1,80/1,83 verrebbero inviati segnali di forza che potrebbero essere in grado di proiettare i prezzi sui top estivi a 1,924 euro e più in alto fino a 2,05 euro per la chiusura del gap del 24 febbraio. Indicazioni negative, invece, sotto area 1,61/1,62, per supporti a 1,43 circa.

  • Target: 1,93 euro
  • Negazione: 1,61 euro
  • RSI (14): neutrale

(CC - www.ftaonline.com)