Piazza Affari torna sopra la parità. Il Ftse mib guadagna lo 0,04% il Ftse Italia All Share lo 0,0% mentre il Ftse Italia Star cede lo 0,20%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 3 dicembre:

OVS

OVS sale sul livello più alto da giugno a 1,148 euro allungando le distanze dagli ostacoli ormai superati a 1,08/1,09. Il titolo resta ben posizionato per rivedere i massimi di giugno a 1,29 euro ed eventualmente per risalire la china in direzione di 1,42 circa, lato alto del canale che sale dai minimi di marzo. Possibile indebolimento del quadro di breve, invece, sotto 1,04, per supporti a 0,97.

  • Target: 1,29 euro
  • Negazione: 0,97 euro
  • RSI (14): ipercomprato

Mediobanca

Mediobanca resta in vista di un supporto a 7,40/7,50 circa, decisivo nel brevissimo termine, in attesa di raccogliere le energie necessarie per estendere il movimento crescente partito a fine ottobre in direzione di 8 euro, resistenze successive a 8,43, lato alto del gap del 28 febbraio, poi a 9,05, limite superiore del canale disegnato dai minimi di marzo. Discese al di sotto di 7,36 potrebbero invece anticipare flessioni verso i 7 euro.

  • Target: 8 euro
  • Negazione: 7,36 euro
  • RSI (14): neutrale

Mondadori

Mondadori torna ad attaccare i massimi di fine novembre a 1,532 euro. Il superamento netto di questa resistenza ribadirebbe l'intenzione del titolo di procedere verso 1,71 euro, base del gap del 24 febbraio. Sotto 1,455 resterebbe la media mobile esponenziale a 20 sedute, passante da 1,40 circa, a scongiurare un deterioramento più ampio.

  • Target: 1,71 euro
  • Negazione: 1,455 euro
  • RSI (14): ipercomprato

Piaggio

Piaggio ha interrotto la corsa partita a fine ottobre in area 2,71, dopo aver avvicinato i massimi di inizio anno a quota 2,878. La permanenza al di sopra della media mobile esponenziale a 20 sedute, passante da 2,58 circa, dovrebbe però garantire il sostegno necessario per raggiungere tali massimi ed eventualmente per rinvigorire l'uptrend in atto da marzo verso i top di fine 2019 a 3,164 euro. Discese sotto 2,58 euro spianerebbero invece la strada verso i primi supporti orizzontali a 2,51 circa.

  • Target: 2,878 euro
  • Negazione: 2,58 euro
  • RSI (14): neutrale

(CC - www.ftaonline.com)