Piazza Affari sopra il riferimento dopo la decisione della Fed di mantenere fermi allo zero i tassi di interesse. Il Ftse mib guadagna lo 0,48%, il Ftse Italia All Share sale dello 0,47% mentre il Ftse Italia Star sale dello 0,34%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 17 dicembre:

Pirelli

Pirelli rompe gli indugi delle ultime settimane e tenta la ricopertura del gap del 24 febbraio a 4,698 euro. Oltre questo livello il titolo potrebbe raggiungere target a 4,93 euro, poi salire verso 5,40 euro. Flessioni fino ad area 4,00 resteranno compatibli con l'ipotesi di nuovi rialzi, ma costringerebbero a rinviare le prospettive di crescita. Sotto area 4,00 via libera invece versoa 3,45 per il test della base del canale che sale da aprile.

  • Target: 4,93 euro
  • Negazione: 4,10 euro
  • RSI (14): neutrale

Retelit

Retelit sta cercando di organizzare una nuova reazione sfruttando il supporto orizzontale a 2,22 euro. La rottura della trend line tracciata dal picco di ottobre, passante da 2,365 euro, permetterebbe ai prezzi di guardare a obiettivi a 2,43 e 2,54 euro, top di ottobre. Pericolo di indebolimento del quadro grafico sotto 2,22 euro prologo a discese verso il supporto statico a 2,07 euro.

  • Target: 2,54 euro
  • Negazione: 2,22 euro
  • RSI (14): neutrale

Esprinet

Esprinet continua a macinare progressi e supera i top del 2015 a 10,45 circa, raggiungendo un massimo a 10,60 euro. L'intonazione rialzista potrebbe dunque proseguire fino a target a 11,60 circa. Primi segnali di cedimento invece sotto area 9,10 prologo a ripiegamenti verso area 8,10/8,30 euro.

  • Target: 11,60 euro
  • Negazione: 9,10 euro
  • RSI (14): ipercomprato

Fila

Fila sta consolidando da circa un mese il rialzo partito a fine ottobre. La permanenza sopra i supporti compresi tra 8,00 e 8,10 euro permette di credere che il titolo stia raccogliendo energie fresche per estendere la reazione verso 9,50 euro, top di novembre allineati a quelli di giugno, la cui rottura farebbe ben sperare in un recupero duraturo e convincente verso target a 11,80/12 euro. Il ritorno sotto area 8,00 vanificherebbe gli sforzi recenti indebolendo la struttura di brevissimo termine anticipando cali verso 7,50 e 7,00 euro.

  • Target: 11,80 euro
  • Negazione: 8,00 euro
  • RSI (14): neutrale

(CC - www.ftaonline.com)