IMMSI (+4,70%) ha toccato il livello più basso da aprile, coincidente a 0,3215 euro con il 76,4% di ritracciamento del rialzo partito a marzo, prima di reagire. La tenuta di questo riferimento, ultimo appiglio per scongiurare l'affondo sui minimi di marzo a 0,2746 euro, dovrà essere seguita dalla rottura a 0,35/0,36 della linea che scende dai top di giugno. Sviluppi positivi oltre questo limite, per obiettivi a 0,3750 e 0,40.

(CC - www.ftaonline.com)