La Commissione Europea ha avviato una indagine approfondita sull'acquisizione di Telefonica UK *da parte di *Hutchison. L'Esecutivo Ue vuole verificare se non ne possa derivare un danno per la concorrenza con conseguente rialzo dei prezzi al retail, compressione della varietà dell'offerta e dell'innovazione per i clienti "mobili" del Regno Unito.

L'operazione prevede la fusione di Telefonica UK con Three UK (l'omologo di 3Italia che come noto fa riferimento alla stessa Hutchison): si tratta rispettivamente del secondo e del quarto operatore mobile della Gran Bretagna e quindi il deal creerebbe il primo attore dei servizi in mobilità su quel mercato.

In dettaglio Three UK *è controllata della CK Hutchison Holding di Hong Kong e Telefonica UK è la controllata britannica della spagnola Telefonica. Lo scorso 25 marzo *Hutchison *aveva confermato un accordo con *Telefonica *per l'acquisizione della sua *O2 UK (questo il marchio di Telefonica UK) per 9,25 miliardi di sterline (circa 12,87 miliardi di euro ai corsi di oggi) più un earn-out che potrebbe raggiungere il miliardo di sterline. L'obiettivo è appunto quello di diventare il numero uno della telefonia mobile britannica con quasi 33 milioni di clienti e la transazione è stata notificata alla Commissione Ue lo scorso 11 settembre 2015.

Nel Regno Unito al momento ci sono solo altri due operatori mobili, ossia Vodafone *ed *EE, che – fra l'altro – sta per essere acquista da *BT per circa 12,5 miliardi di sterline *e negli ultimi giorni ha ottenuto il via libera dell'Antitrust britannica alla conquista. In questo caso i clienti in mobilità del gruppo che opera i servizi di Orange, EE e T-Mobile (Deutsche Telekom) nel Regno Unito raggiungerebbero i 27 milioni di clienti.