Indice Ftse Mib, prosegue la fase di incertezza. Dopo un tentativo iniziale di andare a mettere sotto pressione la resistenza dei 20830 euro l'indice Ftse Mib e' arretrato martedi' fino a toccare i minimi del 23 marzo a 20550 circa stabilizzandosi poi nella parte centrale del range giornaliero, comunque in calo rispetto alla chiusura di lunedi' a 20797 circa. Le quotazioni restano quindi al di sotto dei massimi del 21 e 22 agosto a 20831/32 punti, resistenza da superare per segnalare una ritrovata positivita'. Solo oltre quei livelli verrebbe inviato un segnale di forza che potrebbe anticipare movimenti verso il primo ostacolo a 21250 circa, area di transito della linea che unisce i minimi di maggio e di giugno, un vero e proprio banco di prova per le intenzioni del mercato. In caso di superamento di quella soglia possibile le ricopertura del gap ribassista del 10 agosto con lato alto a 21580 punti. Sotto 20540 rischio invece di nuovo test dei minimi di quota 20236. Supporto successivo a 19931, base del gap rialzista del 24 aprile 2017.

(AM - www.ftaonline.com)