Interpump (-2,54%) ha fallito il superamento della trend line disegnata dai top febbraio, a 28 circa, arretrando verso il supporto dinamico offerto a 27 circa dalla linea che sale da marzo. Senza la rottura decisa di area 28/28,50 aumenterà il rischio di assistere alla violazione della linea citata, primo passo per un deterioramento più preoccupante verso 25,20/25,30 euro. Sviluppi positivi oltre 28,50 e alla rottura di 29,24 euro, per target a 31,35 circa.

(CC - www.ftaonline.com)