Interpump, senza la rottura di 29,50 si torna a scendere.Interpump ha avvicinato con i massimi del 18 febbraio a 29,40 e con quelli del22 marzo a 29,48 euro il 78,6% di ritracciamento del ribasso dal top di gennaio2018, una resistenza, ricavata dalla successione di Fibonacci e posta a 29,60circa, che i prezzi dovranno superare per segnalare l'intenzione di dare unseguito al rimbalzo intrapreso dai minimi di ottobre a 24,16 euro. Oltre 29,60possibile il test di area 31 euro. Sopra quei livelli target a 33,50 euro(proiezione della ampiezza del canale ribassista disegnato dal top di inizio2018 dal punto di rottura del suo limite superiore, oltrepassato a febbraio).La mancata rottura di 29,60 e la violazione di 27,14, minimo del"martello" dell'11 marzo, completerebbero il "doppiomassimo", per ora solo potenziale, disegnato dai picchi ci febbraio emarzo, figura ribassista con obiettivo a 24,50 euro circa.

(AM - www.ftaonline.com)