Ancora una seduta in salita per Intesa Sanpaolo che ha guadagnato terreno per la quarta giornata di fila, mostrando più forza dell'indice Ftse Mib.

Intesa Sanpaolo ancora in rialzo con ottimi segnali da Spread e BTP

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un rally di circa il 3%, quest'oggi è salito dell'1,23% a 1,6938 euro, con volumi di scambio vivaci, visto che a fine sessione sono transitate sul mercato quasi 241 milioni di azioni, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 185 milioni di pezzi.

Al pari degli altri bancari, Intesa Sanpaolo ha beneficiato dell'ottima intonazione del mercato obbligazionario, con lo spread BTP-Bund in crollo dell'8,7% a 176,3 punti base.

Forti acquisti sui BTP che hanno visto il rendimento del decennale affondare del 9,16% all'1,448%.

Intesa Sanpaolo: collocato nuovo bond a 10 anni in sterline

Intesa Sanpaolo oggi è finito sotto i riflettori dopo che la società ha collocato ieri un nuovo bond Tier 2, struttura bullet e scadenza 10 anni per un importo di 350 milioni di sterline.

Il titolo paga una cedola fissa del 5,148%, pari al 4,3% circa in euro ed equivalente a uno spread di 490 punti base rispetto al titolo di Stato inglese di pari scadenza.

Intesa Sanpaolo: Equita commenta il bond e conferma il buy

Gli analisti di Equita SIM fanno notare che quella di ieri è la seconda emissione sul mercato nel secondo trimestre dell'anno da parte Intesa Sanpaolo, dopo quella dello scorso 18 maggio, quando un senior preferred con scadenza maggio 2025 era stato prezzato al 2,125%.

La SIM milanese ricorda infine che lo scorso febbraio, prima dello scoppio dell’emergenza sanitaria legata a Covid-19, Intesa Sanpaolo aveva emesso due Additional Tier per un totale di 1,5 miliardi di euro ad un costo medio in euro del 4% circa.

Confermata intanto la view positiva su Intesa Sanpaolo che per Equita SIM resta da acquistare, con un prezzo obiettivo a 2,2 euro, valore che offre un potenziale di upside del 30% rispetto alle quotazioni attuali a Piazza Affari.