Il mese di agosto si è aperto con una seduta senza infamia e senza lode per Intesa Sanpaolo che, dopo due giornate consecutive con il segno meno, si è fermato appena sopra la parità.

Intesa Sanpaolo appena sopra la parità dopo due sedute in calo

Il titolo, dopo aver aver ceduto oltre un punto e mezzo percentuale venerdì scorso, si è fermato a 1,7082 euro, con un frazionale rialzo dello 0,06% e oltre 128 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a quasi 142 milioni di pezzi.

Intesa Sanpaolo: domani la trimestrale. Cosa prevede il consensus

Intesa Sanpaolo è rimasto sotto la lente del mercato non solo per l'offerta conclusa con successo su Ubi Banca, ma anche in vista dell'appuntamento di domani, quando il gruppo presenterà i conti del secondo trimestre.

Il consensus si aspetta dalla banca guidata da Messina un utile netto pari a 530 milioni di euro, più che dimezzato rispetto agli 1,215 miliardi dello stesso periodo del 2019. Previsti in flessione anche i ricavi operativi che dovrebbero ridursi da 4,654 a 4,152 miliardi di euro.

Intesa Sanpaolo: le attese di UBS

Gli analisti di UBS stimano per l'utile netto un risultato pari a 1,263 miliardi di euro, mentre per i ricavi operativi le sue stime parlano di un dato pari a 4,047 miliardi di euro, con un calo quindi più marcato di quello del consensus.

In attesa dei dati ufficiali la banca elvetica non cambia idea su Intesa Sanpaolo e mantiene fermo il rating "neutral", con un prezzo obiettivo a 1,95 euro.