Intesa Sanpaolo +4,0% accelera al rialzo dopo la pubblicazione dei risultati al 30 settembre e tocca i massimi dal 15 ottobre. Nel terzo trimestre il risultato della gestione operativa ammonta a 1.887 milioni di euro (escludendo l'apporto di 215 milioni di UBI Banca), in diminuzione dell' 1% rispetto ai 1.906 milioni del secondo trimestre 2020 e del 14% rispetto ai 2.193 milioni del terzo trimestre 2019. Per il futuro il management prevede che anche "considerando l'acquisizione di UBI Banca, viene confermata la politica dei dividendi del Gruppo, che prevede la distribuzione di un ammontare di dividendi cash corrispondente a un payout ratio pari al 75% del risultato netto per l'esercizio 2020 e al 70% per l'esercizio 2021, subordinatamente alle indicazioni che verranno fornite dalla BCE". Inoltre Intesa Sanpaolo "intende ottenere l'approvazione della BCE per una distribuzione cash da riserve nel 2021 alla luce dell'utile netto 2019 allocato a riserve nel 2020".

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)