Intred, operatore di telecomunicazioni quotato daluglio2018 sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana, rende noto chein data odierna ha portato il perimetro dell'operazione di acquisizione di Qcom *al 100%, acquisendo il rimanente 25,222% del capitale sociale, dopo l'accordo dell'8 gennaio 2020 per il 74,778%.L'Operazione, nel dettaglio, ha visto Intred divenireparte diun contratto di compravendita (l'"Accordo Vincolante") avente ad oggetto l'acquisto del rimanente *25,222% (la "Partecipazione di Minoranza") del capitale sociale diQcom, a seguito della nomina–a i sensi dell'art. 1401 e ss. del Codice Civile – di Intred stessa quale terzo, da parte di Fabio Massimo Erri, socio di maggioranza di Qcom.

Nell'ambito dell'Operazione, Intred ha proceduto a modificare alcune previsioni dell'accordo vincolante sottoscritto in data 8 gennaio 2020 con la famiglia Erri finalizzato all'acquisto del 74,778% del capitale sociale di Qcom, al fine di allinearle all'acquisto della Partecipazione di Minoranza.

Daniele Peli, Presidente e Amministratore Delegato di Intred,ha commentato: "Questa operazione testimonia la bontà della nostra offerta nei confronti dei soci di Qcom e contemporaneamente ci consente di dare maggiore slancio alla successiva fase di integrazione".

Modalità e dettagli dell'Operazione
*L'Operazione prevedenel suo complessola cessione di complessive n. 1.320.000 azioni di Qcom (rappresentanti il 100% del relativo capitale sociale) da parte dei soci Fabio Massimo Erri, Franca Tarantino e Fiorenzo Erri, Sergio Mazzoleni, Pietro Marcassoli, Aurelio Agnelli, Gianfranco Pezzoli, Diego Mazzoleni, Elios Ruggeri, Graziella Breviario e Francesco Ruggeri per un corrispettivo complessivo provvisorio pari a circa *Euro 10,2 milioni
, da pagarsi per circa Euro 8,3 milioni al closing e per la residua parte a seguito della chiusura del procedimento di aggiustamento prezzo, che sarà eseguito a valle dell'approvazione del bilancio di esercizio di Qcom al 31 dicembre 2019.