Itway S.p.A., società quotata al segmento MTA di Borsa Italiana, attiva nel settore dell'IT, Cyber Security ed Artificial Intelligence (AI), comunica in data odierna di essere rientrata nel pieno possesso delle controllate Itway Hellas ed Itway Turkiye società entrambe operative nel Valued Added Distrtibutor (VAD) a seguito del grave e persistente mancato adempimento di Cyber 1 degli accordi sottoscritti per l'acquisto delle azioni delle Società controllate di Grecia e Turchia. Le due controllate, le cui quote erano state cedute in data 28 maggio 2019, nell'ambito degli accordi con la controparte Cyber 1, alla società Credence Security Europe S.r.l. (di proprietà 95% Cyber 1 e 5% Itway), hanno continuato ad essere gestite da Itway in attesa dell'attuazione dell'accordo, che prevedeva il diritto di Itway, di acquistare l'intera proprietà della Credence Security Europe, in caso di mancato adempimento delle obbligazioni di pagamento previste da Cyber1 a favore di Itway. Itway Hellas ed Itway Turkiye, società operative nel settore Valued Added Distributor (VAD) specializzate in tecnologie e servizi di Cybersecurity, leader di mercato rispettivamente in Grecia ed in Turchia, hanno entrambe continuato nel loro trend di crescita di volumi e di redditività. I primi risultati al 31 dicembre 2019 delle due controllate, evidenziano infatti un fatturato aggregato di circa Euro 30 milioni, un Ebitda aggregato di circa Euro 1,5 milioni ed un utile netto aggregato di circa Euro 1,1 milioni. Maggiori dettagli sull'andamento delle due Società saranno disponibili con i risultati relativi al Progetto di bilancio al 31 dicembre 2019 previsti per il prossimo 15 aprile 2020 a seguito dell'approvazione del Consiglio di Amministrazione della Società. Per il 2020 visti gli andamenti del primo trimestre e vista la specializzazione in Cybersecurity, non si prevede che vi saranno rallentamenti alla crescita dovuta alla pandemia di Coronavirus in corso. L'operazione di riacquisto, prevista nei patti parasociali fra Itway e Cyber 1, quali soci di Credence Security Europe S.r.l., si è resa opportuna a seguito dei prolungati ritardi nei pagamenti da parte di Cyber 1, inizialmente non contestati da Itway poichè la società attestava con documenti formali la capacità di adempiere agli accordi in tempi brevi, malgrado il ritardo. La situazione è venuta a modificarsi a seguito dell'improvvisa scomparsa di Kobus Paulsen, CEO e maggiore azionista (avvenuta alla fine di dicembre 2019), artefice e principale promotore degli accordi tra Cyber 1 ed Itway, e della conseguente situazione di stallo verificatasi in seno alla Società per effetto della nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione di Cyber 1 che non ha disposto l'adempimento degli impegni previsti. Gli accordi in essere relativamente alla cessione delle due controllate sono quindi venuti meno, in quanto Cyber 1 si è resa inadempiente alle obbligazioni di pagamento per oltre Euro 12 milioni. Itway ha incassato la somma complessiva di Euro 2,6 milioni che trattiene come da intese contrattuali per la violazione delle obbligazioni da parte di Cyber 1.

(RV - www.ftaonline.com)