A Piazza Affari prosegue l'avanzata di Juventus che, ignorando il calo registrato dal Ftse Mib, continua a spingersi in avanti, mettendo a segno la quarta seduta consecutiva in rialzo.

Il titolo, dopo aver guadagnato ieri circa mezzo punto percentuale, riesce a fare meglio oggi, salendo dell'1,86% a 1,37 euro, con oltre 9,5 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni par ia quasi 16 milioni di pezzi.

Ieri Juventus ha collocato un bond non convertibile per un ammontare di 175 milioni di euro, con scadenza febbraio 2024, riservato ad investitori qualificati.

L'operazione è stata apprezzata dal mercato e piace anche anche gli analisti di Banca IMI che giudicano positivamente l'emissione, pur evidenziando che il costo è maggiore di quello medio del debito da loro calcolato.

Gli esperti spiegano che il bond diversifica le fonti di finanziamento e incide positivamente sulla duration del debito.
Non cambia intanto la view di Banca IMI che su Juventus mantiene invariata la raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 1,4 euro.