L'EURO STOXX® Telecommunications tenta la spallata. Il settoriale EURO STOXX® Telecommunications (EU0009658566), paniere i cui maggiori esponenti sono Deutsche Telekom, Orange, Telefonica e che vede al suo interno anche Telecom Italia, ha superato il 2 luglio una importante resistenza per poi arrivare al cospetto di un altro ostacolo rilevante. I prezzi hanno infatti scavalcato in area 263 la trend line ribassista che parte dal top dell'8 giugno per poi arrivare con i massimi di giovedi' di area 268 a ridosso del 61,8% di ritracciamento del ribasso dal top di febbraio, una resistenza ricavata dalla successione di Fibonacci che e' gia' stata testata piu' volte a partire dai massimi di inizio giugno. La citata trend line ribassista puo' essere vista come il lato alto di un "flag", figura di continuazione del rialzo intrapreso dai minimi di maggio. Caratteristica del "flag" e' di posizionarsi nella porzione centrale di un movimento, se i prezzi riusciranno quindi a scavalcare in modo stabile area 270 euro potrebbe diventare credibile un rialzo almeno fino in area 293/95 euro. Solo discese al di sotto dei 260 euro potrebbero mettere in discussione lo scenario rialzista ipotizzato e fare temere ripiegamenti almeno fino a testare a 252,45 il minimo del "martello" del 15 giugno. Supporto successivo a 245 euro.

(AM - www.ftaonline.com)