L'S&P 500 rimbalza nella prima seduta della settimana

Saldo positivo lunedì per l'S&P 500, +1,61% a 3773,86 punti, ma non sufficiente per cancellare la debolezza della scorsa ottava.

Saldo positivo lunedì per l'S&P 500, +1,61% a 3773,86 punti, ma non sufficiente per cancellare la debolezza della scorsa ottava. L'indice americano è riuscito a reagire dopo il test dei primi supporti in area 3694 senza però oltrepassare la prima resistenza a 3780 punti. Sarà comunque necessario uno sforzo al di sopra di 3830 punti affinchè l'uptrend possa riprendere a correre oltre i recenti record a 3870 e verso target a 3950 e 4150 circa. Sotto 3694 punti e alla violazione in area 3660 della trend line disegnata dai bottom di marzo 2020 diverrebbe concreto il timore che la forza reattiva dell'ultimo anno sia ormai esaurita: i venditori avrebbero così spazio di manovra fino ai primi supporti orizzontali in area 3550, riferimento strategico la cui violazione introdurrebbe una correzione più estesa.

(CC )