La borsa italiana accelera nel pomeriggio e termina in verde: Ftse Mib +0,49%.

Mercati azionari europei positivi. Wall Street in rialzo: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,3%, Nasdaq Composite +0,3%, Dow Jones Industrial +0,2% (nuovi massimi storici per i tre indici). A Milano il Ftse Mib ha terminato a +0,49%, il Ftse Italia All-Share a +0,47%, il Ftse Italia Mid Cap a +0,54%, il Ftse Italia Star a -0,01%. Nel primo pomeriggio il Tribunal Constitucional della Spagna (equiparabile alla Corte Costituzionale in Italia) ha sospeso la riunione del Parlamento della Catalogna in programma lunedì prossimo, in quanto quest'ultima potrebbe arrecare pregiudizio alla Costituzione spagnola. Il presidente della Generalità catalana, Carles Puigdemont, aveva affermato che nella riunione in oggetto potrebbe essere dichiarata in via unilaterale l'indipendenza della Catalogna dalla Spagna. I mercati azionari hanno immediatamente accelerato al rialzo.

Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata odierna segnaliamo che negli USA ad agosto gli ordini industriali sono cresciuti dell'1,2% dopo il calo del 33% registrato a luglio. Gli economisti avevano stimato una crescita dell'1% su base mensile. Nel mese di agosto negli USA la bilancia commerciale ha segnato un deficit pari a 42,4 miliardi di dollari, in calo rispetto al disavanzo di 43,6 mld del mese precedente risultando inferiore alle attese fissate su un deficit di 42,7 mld. Negli USA le nuove richieste di sussidi di disoccupazione nella settimana terminata il 28 settembre si sono attestate a 260 mila unità,inferiori alle attese (265 mila) e al dato della settimana precedente (272 mila). Dai verbali della BCE pubblicate oggi emerge che l'istituto centrale ha discusso il mese scorso diverse ipotesi di estensione del quantitative easing nel 2018 esprimendo una diffusa preoccupazione per il rapido apprezzamento dell'euro.