Nuovi massimi annuali per La Doria (+3,60%) che prolunga la reazione di ieri, dopo la rottura dell'ostacolo a 10,80 circa, fino a testare 12,15 euro. Il movimento potrebbe spingersi fino a 12,80 euro, poi fino a 13,50, massimi allineati di luglio e dicembre 2015. Ritorno alla debolezza invece sotto 10,30.

(CC - www.ftaonline.com)