LA DORIA - approvato dal C.d.A. il Resoconto intermedio di gestione al 30.09.2017.

Performance nel complesso soddisfacente e superiore alle previsioni nonostante la difficile congiuntura del mercato del pomodoro e dei legumi e l'inasprimento dello scenario competitivo anche conseguente alla Brexit.

Crescita del fatturato grazie al significativo incremento dei volumi venduti sui mercati internazionali e malgrado lo sfavorevole cambio di conversione euro-sterlina dei ricavi della società controllata inglese. Lieve calo della marginalità, risultato inferiore a quanto previsto dal piano.

  • Ricavi progressivi consolidati in aumento del 2.8% a 505.6 milioni di Euro (491.6 milioni al 30.09.2016). A cambi costanti, ricavi in crescita del 7.6%. Fatturato consolidato del terzo trimestre a 164.7 milioni di Euro, +4.9% rispetto al terzo trimestre 2016.
  • EBITDA primi 9 mesi a 42.4 milioni di Euro (44.9 milioni al 30.09.2016); Ebitda margin dal 9.1% all'8.4%. Ebitda terzo trimestre a 18 milioni di Euro (18.1 milioni nel terzo trimestre 2016). Ebitda margin dall'11.5% al 10.9%.
  • EBIT progressivo al 30 settembre 2017 a 30.5 milioni di Euro (32.6 milioni al 30.09.2016); Ebit margin dal 6.6% al 6%. Ebit terzo trimestre a 13.7 milioni di Euro (14 milioni nel terzo trimestre 2016). Ebit margin dall'8.9% all'8.3%.
  • Utile netto primi nove mesi a 21 milioni di Euro contro i 26 milioni dei primi nove mesi 2016 che avevano beneficiato del positivo effetto di proventi su cambi per 4.6 milioni. Utile netto del trimestre a 8.7 milioni (11.4 milioni nel terzo trimestre 2016), in parte penalizzato dalla presenza di oneri su cambi;
  • Posizione Finanziaria Netta in miglioramento a 68.7 milioni di euro (-73.7 milioni al 30.06.2017 e -104.8 al 31.12.2016.