Partenza al rialzo per il future Eurostoxx 50. Il future sale dello 0,23% a 3542 punti. Dopo una seduta in positivo per Wall Street (migliore dei tre principali indici newyorkesi il Nasdaq, apprezzatosi dello 0,50% martedì), alla riapertura degli scambi in Europa la tendenza rialzista è complessivamente proseguita nonostante le prese di beneficio registrate a Shanghai dopo il dato sull'inflazione cinese. La Casa Bianca ha presentato un piano di sostegno all'economia dal valore di 916 miliardi di dollari. Le possibilità che venga approvato ci sono in quanto accontenterebbe sia i Democratici sia i Repubblicani. La Corte Suprema ha negato nelle ultime ore all'unanimità la richiesta di annullamento del risultato elettorale della Pennsylvania, gli spazi legali di manovra per Donald Trump per ribaltare il risultato delle elezioni presidenziali si sono ormai chiusi. Ottimismo tra gli investitori grazie a ulteriori buone notizie sul fronte dei vaccini contro il Covid-19: secondo la Food and Drug Administration, il vaccino anti Covid-19 sviluppato da Pfizer insieme alla tedesca BioNTech è efficace e sicuro. Previsto in settimana il via libera all'uso di emergenza. Il titolo del colosso farmaceutico ha guadagnato il 3,18%. Buone notizie anche da Johnson & Johnson: la multinazionale ha annunciato che potrebbe rendere noti i risultati dell'ultimo studio sul proprio vaccino a gennaio, prima di quanto previsto. Nel frattempo arrivano segnali di rallentamento del rimbalzo dell'economia Usa con il Dipartimento di Statistica che ha reso noto che l'indice di Produttività del settore non agricolo si è attestato al +4,6% nel terzo trimestre 2020 dal +10,6% della lettura precedente risultando inferiore al consensus (+4,9%). Il costo unitario della manodopera è diminuito del 6,6% nello stesso periodo dal +9% precedente (consensus -8,9%). Indicazioni simili arrivano anche dall'andamento delle scorte di petrolio. Secondo le stime riportate martedì dall'American Petroleum Institute (Api), le scorte di greggio in Usa sono infatti salite di 1,14 milioni di barili nella settimana chiusa il 4 dicembre. Le riserve di benzina sono invece cresciute di 6,4 milioni di barili. I dati dell'Api precedono quelli ufficiali della U.S. Energy Information Administration (Eia), che saranno diffusi in serata. Secondo il consensus di S&P Global Platts, citato da MarketWatch, l'Eia dovrebbe comunicare un ribasso di 700.000 barili per il greggio. In Giappone il primo ministro Yoshihide Suga ha annunciato che è pronto un nuovo pacchetto di aiuti da 73.600 miliardi di yen (pari a oltre 580 miliardi di euro). In novembre l'indice dei prezzi al consumo ha segnato in Cina una deflazione dello 0,5% annuo, contro l'inflazione dello 0,5% di ottobre. Il dato, che segna la prima deflazione dall'ottobre 2009, si confronta con la lettura invariata del consensus del Wall Street Journal. Inoltre, sempre secondo quanto comunicato dall'Ufficio nazionale di statistica di Pechino, in novembre i prezzi alla produzione sono calati in Cina dell'1,5% annuo, comunque in miglioramento rispetto alla contrazione del 2,1% di settembre e ottobre (2,0% il ribasso di agosto) e contro la flessione dell'1,8% del consensus del Wall Street Journal. Sul fronte macroeconomico, in ottobre gli ordini di macchine utensili sono saliti in Giappone dell'8,0% annuo, dopo la contrazione del 5,9% di settembre. Il dato torna in espansione dopo una striscia negativa durata 24 mesi. Gli ordini di macchinari industriali core sono invece cresciuti del 2,8% annuo, dopo il crollo dell'11,5% di settembre e contro la flessione dell'11,3% attesa dagli economisti. In Germania il surplus della bilancia commerciale a ottobre 2020 e si e' attestato a 19,4 miliardi di euro da 21,3 miliardi di ottobre 2019. In termini destagionalizzati, il saldo della bilancia commerciale estera è in avanzo di 18,2 miliardi di euro dai 17,6 mld rilevati a settembre. L'Ufficio Federale di Statistica (Destatis) ha inoltre riportato che le esportazioni sono diminuite del 6,5% rispetto a un anno fa mentre le importazioni sono diminuite del 5,9% nello stesso periodo. Rispetto a settembre le esportazioni sono cresciute dello 0,8% (attese +1,2%) mentre le importazioni sono aumentate dello 0,3% (consensus +1%). Occhi dei mercati puntati oggi anche sull'incontro di persona che si terrà in serata tra Boris Johnson e Ursula von der Leyen per fare decollare la bozza dell'accordo sulla separazione che è stato preparato dai delegati alla trattativa. La Gran Bretagna si sta già muovendo con uno sguardo al futuro togliendo i dazi su alcuni prodotti Usa con la prospettiva di avviare poi un negoziato con Washington. Il future Eurostoxx 50 questa mattina sta cercando di forzare la resistenza critica dei 3520/30 punti che ne sta bloccando il rialzo ormai da due settimane. In quell'area si colloca il 78,6% di ritracciamento (percentuale ricavata dalla successione di Fibonacci) del ribasso dal massimo di febbraio, una conferma in chiusura di seduta oltre i 3520/30 punti sarebbe da leggere come un segnale di forza molto importante. Una accelerazione oltre area 3520/30 permetterebbe infatti al future di puntare al test del lato alto del canale crescente disegnato dai minimi di marzo, passante a 3950 circa, intraprendendo un percorso che lo porterebbe anche a confrontarsi con i massimi di inizio anno a 3868 punti. Una prima resistenza intermedia si colloca a 3600, una successiva a 3680. Senza una rottura decisa del 78,6% di ritracciamento il future potrebbe avviare una flessione anche marcata: le oscillazioni disegnate dai prezzi dal 27 novembre iniziano ad assomigliare ad un pericoloso "doppio massimo", figura dalle implicazioni ribassiste. Prime indicazioni in questo senso verrebbero al di sotto di 3510, base del canale moderatamente crescente disegnato sul grafico intraday dal minimo del 12 novembre (e passante per quello del 30 novembre). Con la violazione di quel supporto primo target a 3498, base del citato potenziale "doppio massimo", poi in area 3400 ed infine 3330, ultimo sostegno in grado di evitare la ricopertura del gap rialzista del 9 novembre con base in area 3220.

(AM - www.ftaonline.com)