Lucisano Media Group, società a capo del noto gruppo attivo nella produzione e distribuzione nel settore audiovisivo, comunica di aver siglato un accordo con la società francese Orange Studio per l'acquisizione dei diritti per l'Italia del film "Non sposate le mie figlie! 2" ("Qu'estce qu'on a encore fait au Bon Dieu?") di Philippe de Chauveron con Christian Clavier, sequel della commedia del 2014 - distribuita anch'essa da Lucisano Media Group - che aveva incassato oltre 150 milioni di euro nel mondo, di cui quasi 4 solo in Italia.

Uscito nelle sale transalpine il 30 gennaio, nella prima settimana di programmazione il sequel ha registrato un'affluenza record di spettatori (oltre 2,2 milioni), facendo addirittura meglio del suo predecessore e affermandosi come il tredicesimo miglior debutto nella storia del cinema francese. Grazie all'accordo di Lucisano Media Group con Rai Cinema per la distribuzione attraverso O1 Distribution, il film debutterà nelle sale italiane giovedì 7 marzo.

Ad accendere la miccia di una commedia brillante, che ancora una volta mette da parte il politicamente corretto per raccontare col sorriso i problemi e le contraddizioni della società contemporanea, è la nuova crisi dei coniugi Claude e Marie Verneuil. Dopo aver superato lo "choc" per le nozze multietniche delle quattro figlie, la quiete famigliare verrà scossa dalla volontà delle coppie di lasciare la Francia per cominciare una nuova vita altrove.

"Grazie alla nostra attività di scouting sul mercato cinematografico internazionale, nel 2014 siamo stati tra i primi a credere nelle potenzialità di 'Qu'est-ce qu'on a fait au Bon Dieu?', e oggi siamo fieri di annunciare la distribuzione del sequel che si annuncia ancor più sorprendente del primo film", ha commentato Federica Lucisano, Amministratore delegato di Lucisano Media Group. "Siamo convinti che 'Non sposate le mie figlie! 2' potrà replicare, se non addirittura superare, il successo di critica e di pubblico ottenuto dal suo predecessore anche nel nostro Paese."