Una nuova sala e servizi a misura di famiglia. In occasione del ventesimo anniversario del Cinema Andromeda di Roma, Lucisano Media Group investe sulla struttura di cui il Gruppo è proprietario ampliandola e rinnovandola per rafforzare il suo ruolo di polo di aggregazione culturale e sociale per tutto il quartiere Primavalle.

Nel dettaglio, il Cinema Andromeda si doterà di un'altra sala, che va ad aggiungersi alle 8 già presenti, per complessivi 1.175 posti, tutti accessibili ai portatori di handicap, dotate di proiettori Sony 4K e innovativo audio Dolby Atmos, tecnologie al passo con le sale europee. Non solo: l'Andromeda si arricchisce di uno spazio dedicato ai bambini, un sushi bar plastic free e una piccola libreria.

Una scelta che testimonia la volontà del Gruppo di continuare a investire nell'intrattenimento in sala per trasformare i cinema in poli di aggregazione e incontro, aree comuni multifunzionali con servizi accessibili a tutti. Un luogo in cui incontrarsi, insomma, per stare insieme e godere di un'esperienza impossibile da eguagliare con l'home vision.

La tendenza all'innovazione ha sempre contraddistinto l'Andromeda, basti ricordare che è stato il primo cinema a dotarsi di impianto fotovoltaico con pannelli solari per limitare il consumo di energia da fonti fossili, diventando quindi una struttura a impatto zero.

"Bisogna continuare a investire nelle sale come luogo di incontro", afferma Fulvio Lucisano, fondatore e presidente del Gruppo. "È importante offrire sempre più servizi proprio perché l'esperienza della visione collettiva non ha eguali. Il cinema non potrà mai essere sostituito da una visione casalinga. Le sale non devono sparire dai quartieri delle città ma devono assumere sempre di più il ruolo di aggregatore, potenziando le 'aree comuni' e i servizi offerti".